Arrivando in Giappone non ho subito un particolare shock culturale… vuoi la vagonata di manga che ho letto nella mia vita, vuoi la mia tendenza ad informarmi, vuoi la globalizzazione… Anche a Tokyo mi aspettavo di trovare cose più bizzarre e invece erano tutti vestiti abbastanza normali. Le ragazze Giapponesi, però, hanno uno stile un po’ particolare, che sebbene non fosse “strano” era comunque piuttosto differente da quello che sono mi sono abituata a vedere qui in Europa.

Il Make-up delle ragazze Giapponesi:

Le ragazze Giapponesi si truccano quasi tutte. Ho notato un gran uso di fondotinta e blush, anche molto marcato in qualche caso. La pelle “perfezionata” in maniera quasi sistematica, talvolta anche in maniera pesante. Inoltre moltissime ragazze sfoggiavano delle ciglia palesemente finte, folte, lunghissime e a ventaglio, mattina o sera indifferentemente. Anche il trucco occhi, per le ragazze che lo portavano, era intenso e scuro già dal mattino. Raro insomma, ma quando c’era, smokey eyes come se non ci fosse un domani! (Altro che no makeup-makeup!) Giá mentre scendevo dall’aereo e il mio unico desiderio era quello di cambiarmi quantomeno maglietta e biancheria, tutte la Giapponesi intorno a me avevano la pochette in mano e si stavano sistemando il trucco!

Credevo inoltre di trovare acconciature particolari e teste bionde o colorate (dopotutto anche in Italia capita ormai di frequente di incontrare anche signore di una certa età con un ciuffo viola o blu) e invece ho visto molte frangette, capelli lisci o con un mosso che definirei “romantico” (il classico capello a onde che si vede nei manga, insomma) e al massimo i capelli schiariti di qualche tono, arrivando fino ad un color castagna chiaro, a volte con sfumature ramate, ma molto naturale e curato. Poche acconciature, molte code e chignon semplici ma molto curati, qualche treccia, ma il liscio di varie lunghezze ( dal caschetto in giù ) era la dominante su tutte. Più che altro… tanti, tantissimi fiocchi! Elastici con effetto finti foulard, nastri nei capelli, fiocchi con molletta o elastico… tutti bellissimi, me li sarei comprata tutti ma… io non porto quella roba e in Europa sarebbe semplicemente sembrata ridicola! Le Giapponesi sono comunque molto bamboline, quasi tutti magre ed esili, quindi lo stile si adattava molto bene alle loro caratteristiche fisiche!

 

Lo stile delle ragazze Giapponesi:

Le ragazze Giapponesi sono molto femminili. Complice forse la moda che quest’autunno proponeva volant e gonne plissettate, resta il fatto che la stessa moda, proposta in Italia, produce risultati assai diversi. Praticamente tutte le ragazze (e donne) che ho visto portavano la gonna o al massimo le culotte, rigorosamente nei colori di moda. Tantissime indossavano bluse con volant o con decorazioni molto femminili. Giusto ad Osaka ho visto una ragazza in felpa e Kyoto una con la tuta sportiva. Moltissime ragazze e donne con i tacchi. Anche quelli grossi e un po’ tozzi! Con scarpe a pianta larga e un po’ tristi che noi bolleremmo senza se e senza ma come “da vecchia”. Quelle che decidono di non indossare i tacchi, comunque, non si fanno problemi ad indossare una gonna ultra femminile, corredata di blusa in un romantico colore magari cipria, a sneaker improbabili di colori magari anche accesi.

Lo stile è così lezioso che ho visto ragazze anche sui 15-17 anni indossare gonnelline e scamiciatine con i volant che in Italia una bambina normale rifiuterebbe dopo i 7 anni. Indossati magari con i mocassini e i calzettoni al ginocchio. Ecco questo era un po’ bizzarro da vedere, in effetti. In generale comunque ho visto indossate molte parigine e uno stile che noi definiremmo un po’ infantile anche oltre l’etá in cui noi lo considereremmo normale.

Ho visto anche molte ragazzine andare a scuola e hanno davvero tutte l’uniforme! Non tutte (le uniformi) sono ovviamente carine come quelle dei cartoni animati e non a tutte le ragazze stavano bene, devo dire. I bambini delle elementari portano addirittura i calzoncini corti! Quello sì che è stato buffo da vedere, così come i bambini di elementari e asilo girare con il cappellino tutti uguale!

 

Per il resto, Il Kimono l’ho visto indossare soprattuto dalle signore di una certa età, più in provicia che in città. A Kyoto le ragazze con il Kimono a detta della guida erano quasi tutte Cinesi o Coreane “che lo noleggiano per provare come ci si sente a girare per Kyoto in kimono”. In pratica un sacco di cosplay!
La rubrica sul Giappone non è terminata, ma S&P rallenta un pochino nelle vacanze di Natale… Ma non preoccupatevi! Stiamo lavorando per voi e arriveremo a gennaio con qualche bella novità!

Se vuoi leggere tutta la serie sul Giappone, guarda qui:

  1. Giappone, 8 cose da sapere
  2. Cibi da manga che ho assaggiato in Giappone
  3. Cose a cui non mi sono abituata in Giappone!
  4. Cose che NON troverete in Giappone!
  5. Lo stile delle ragazze Giapponesi
  6. Le Onsen Giapponesi
  7. Cose carine e utili  che troverete in Giappone

 

Se ti è piaciuto leggi anche:
[Recensione]Pig nose Holika Holika
Decorazioni di Halloween: dai fai da te allo chic

Scrittrice famosa (per ora solo nella sua testa…)
Ama: scrivere, salire a piedi nudi sul tatami, i vecchi videogiochi, il cioccolato e quando il d20 rotola finalmente sul venti.
Odia: il suo lavoro, le giornate con meno di nove ore di sonno, sentirsi ripetere le cose due volte e pesarsi.