Il Natale è alle porte ormai e la questione ordine ha tutte le carte in regola per generare una bella crisi di nervi a chiunque. E’ bellissimo ricevere a casa amici e parenti, ma se si ha un lavoro o una vita comunque impegnata, il rischio “implosione” o la fase “casalinga impazzita” sono all’ordine del giorno. Cosa possiamo fare?

Innzanzi tutto lasciate perdere i programmi di riordino in stile maratona: se per cause di forza maggiore non siete riuscite ad occuparvi di dispensa e armadio, non potete certo iniziare un programma di decluttering adesso, o peggio, buttarvi nel tanto osannato metodo Kondo.
Come fare per riordinare velocemente la casa allora? Innanzi tutto non disperatevi! Gli scenari sono due, uno apocalittico, l’altro un po’ meno:

Caso 1: L’apocalisse!

Voi siete state raffreddate, oppure impegnate con un progetto di lavoro che vi ha prosciugato le forze oppure stavate chine sui libri per un esame per dieci ore al giorno. Ovviamente la vostra casa ne ha risentito e ora i cadaveri della fase post bellica se ne stanno in giro. Calzini sporchi ovunque, una mandria di bicchieri che pascola sulla vostra scrivania, tutte le boccettine dei trucchi che avete sono aperti sulla lavatrice o sulla mensola del bagno, un’everest di abiti con tanto di caprette che vi fanno ciao dalla vostra sedia… eccetera, eccetera. E i vostri parenti/amici/fidanzato/fidanzata/il papa, arrivano dopodomani!

Soluzione e primo consiglio: il vostro riordino DEVE essere finalizzato a dare un aspetto decoroso e pulito alla casa. Dedicatevi con attenzione particolare al riordino delle stanze di rappresentanza e non fissatevi con l’ordine cromatico dei calzini nei cassetti. Quello che vi serve è il piano salvacasa di emergenza di Giulia. Sono 12 step per riordinare molto velocemente la casa e al contempo non sembrare degli zombie una volta terminato! Se dopo vi avanza tempo, o comunque passato il periodo via vai di ospiti, proseguite con il caso 2!

 

Caso 2: una normale casa disordinata

La casa non è troppo sporca nè un disastro, ma voi non siete soddisfatte e c’è sempre qualcosa fuori posto o che non vi convince, magari ora con le ferie Natalizie avete un po’ più di tempo e volete dedicarlo ai vostri spazi per arrivare all’anno nuovo con una casa più ordinata ed organizzata!
Ecco una serie di consigli per ottimizzare l’ordine e l’organizzazione:

  1. Dividi et impera: suddividi gli oggetti all’interno di ante e cassetti: sfrutta i divisori, cestini, scatole o altro per “venire a capo” di ante e cassetti. Più sono piccoli gli oggetti e maggior cura dovrai avere nel suddividerli se li vuoi districare tra loro: posate, orecchini, collane, francobolli, perline… ecc… suddividi in scatole con scomparti, dividi per materiale, stagione, uso, colore ecc… l’importante è che per te sia naturale e comodo cercare gli oggetti in questione.
  2. Organizza per tipologia: un esempio classico è suddividere gli abiti per tipo: tutti i jeans da una parte, tutti i pantaloni normali dall’altra, tutte le camice appese, e così via. Allo stesso modo si possono dividere tutti gli oggetti in casa: utensili da cucina, prodotti per la cura del corpo, detersivi ecc.
  3. Organizza per uso: un metodo alternativo che a me piace molto per alcune cose, ossia tenere insieme tutti gli oggetti che vengono usati sempre insieme. Mettere in un’unica scatola tutti gli attrezzi per fare i dolci, per esempio, o suddividere giá gli outfit e le parure di gioielli coordinate che tanto metterete sempre insieme. Questo velocizza molto il recupero di alcune categorie di oggetti se avete poco tempo.
  4. Raggruppa sulle superfici: usa un piatto o un vassoio o un cestino per raggruppare piccoli oggetti o prodotti. Sembra una sciocchezza ma rimarranno molto più ordinati che semplicemente appoggiati su una mensola o su un tavolino. L’effetto alla vista sarà più gradevole e allo stesso tempo il vassoio o cesto darà a sensazione che ci sia per gli oggetti “un posto” e psicologicamente sarà più facile riporli tutti insieme.
  5. Sfrutta il sistema dei cassetti anche quando i cassetti non ci sono: a volte le ante di alcuni mobili sono molto profonde in relazione alla tipologia di oggetti che contengono, come alcuni sportelli di bagno e cucina. Per sfruttarli al meglio potete utilizzare dei cestini in modo che estraendoli possiate raggiungere anche il fondo dello scaffale senza dover spostare o far cadere gli oggetti che sono davanti. In questo modo potete tenere gli oggetti d’uso comune davanti e prenderli senza spostare niente, ma vi sará facile afferrare anche quel barattolo di salsa al rabarbaro che tirate fuori solo a Natale (ogni tanto però controllate le scadenze!)

    Se piegate gli abiti con il metodo Kondo, li avrete tutti a vista e sarà facilissimo avere tutto sott’occhio!

  6. Ogni cosa al suo posto, un posto per ogni cosa: se ogni oggetto ha un suo posto dedicato e se vi abituerete ad avere le superfici il più libere possibile, sará più semplice per voi tenere ordinata la casa. Infatti quando ci sono degli oggetti senza una fissa dimora, finiscono spesso per accumularsi tutti assieme in un cassetto, mensola o ripiano, generando in breve il caos! Se un oggetto ha una funzione precisa e vi è utile, dategli un posto, se invece non serve a niente…eliminatelo! Questo vale anche per gli oggetti con valore affettivo, che troveranno il loro post nella scatola dei ricordi.
  7. Inizialmente, sforzatevi di ricordare il posto di un oggetto e cercate di rimetterlo sempre al suo posto finchè non vi verrà automatico. Le abitudini hanno bisogno di qualche tempo per essere assimilate anche dalla memoria cinestetica (la memoria muscolare, in soldoni) e diventare automatiche.
  8. organizzateuna superficie alla volta. Cominciate da una superficie piccola e “gestibile”come la mensolina del bagno. Lasciateci sopra solo gli spazzolini e il dentifricio. Piano piano vi verrà naturale vedere quella superficie sgombra, rimettere le creme a posto e sarà più facile e veloce pulirla.
  9. Studiate la vostra casa e le vostre esigenze: Affrontate una zona alla volta sforzandovi di lavorare sul punto sei: se i vostri vestiti sono più sulla sedia che nell’armadio, forse avete bisogno di un’anta più comoda dove sistemarli o di un’organizzazione diversa. Se il cesto della biancheria straripa sempre, forse avete bisogno di un cesto più grande o di una lavatrice più capiente… insomma studiate anche la causa e non solo gli effetti. Sforzatevi di trovare soluzioni, guardate cosa suggeriscono gli esperti del settore (il catalogo ikea fornisce sempre buone idee)… Io a volte fotografo le case altrui o prendo appunti mentalmente! Se una cosa non vi convince, indagate su come hanno risolto amici e parenti e guardatevi in giro (senza esagerare!) quando siete in casa altrui!

 

Fine! Certo per riordinare o riorganizzare la casa serve tempo ed energia, ma vivere in uno spazio piacevole è importante per tutti, aiuta a ricaricare le pile e ci permette di goderci affetti e amici. Se invece cercate un metodo per mantenere ordine e pulizia tutti i giorni, date un’occhiata al metodo Flylady!

che ne pensate? Avete altri trucchetti e volete condividerli con tutte noi?

 

Se ti è piaciuto leggi anche:
Arredare con le pareti colorate, la guida dell’architetto
4 trend di arredamento pinterest che faranno schifo a casa tua

Scrittrice famosa (per ora solo nella sua testa…)
Ama:
Scrivere, salire a piedi nudi sul tatami, i vecchi videogiochi, il cioccolato e quando il d20 rotola finalmente sul venti.
Odia:
Il suo lavoro, le giornate con meno di nove ore di sonno, sentirsi ripetere le cose due volte e pesarsi.