Ormai il termine period drama è iniziato a far parte della cultura italiana, e negli ultimi anni viene usato spessissimo al posto di film storico o film in costume. Per definizione il period drama non ha una collocazione storica precisa, ma comprende tutte quelle serie tv o film ambentati in un determinato periodo storico e che utilizzano costumi, ambientazioni e oggetti d’epoca per evocare allo spettatore la tipica vita di una determinata era. Diciamo che essenzialmente i period drama più famosi sono nati dalle rivisitazioni inglesi dei romanzi di Jane Austen, o dalle saghe sul passato della monarchia inglese, ma possiamo utilizzare questo termine per produzioni ambientate fino alla seconda metà del ‘900. Insomma gli ingredienti di questi film sono principalmente vestiti con bustini e nastri, amor cortese e the delle cinque.

Ho stilato una lista di film period drama, suddivisi in tre categorie, che adoro e che sono dei grandi classici da vedere se sei interessato questo genere di commedia!

Gli Austeniani:

Forse il mio film preferito, che adoro guardare e riguardare è Orgoglio e Pregiudizio nella versione di Joe Wright (ricordatevi questo nome perchè tornerà), ha dato il via alla mia passione per i vestitoni e l’inglesismo. Ma non serve che vi descriva quanto poetico, romantico, divertente e esteticamente delizioso sia questo film, sono sicura che se state leggendo questo articolo conoscete tutte le sue battute a memoria. Ma Orgoglio e Pregiudizio non è l’unico film dedicato alle opere di Jane Austen: abbiamo Emma con Gwineth Paltrow, Ragione e Sentimento con Kate Winslet e i meno conosciuti Amore e Inganni e Persuasione. La produzione sul tema non finisce qui! Se siete dei veri appassionati della Austen e avete letto tutti i suoi libri non potete perdervi il bellissimo Becoming Jane, dove si racconta la vita della autrice interpretata da Anne Hathaway. Un po’ più folle ma a mio parere geniale invece è Alla ricerca di Jane: una giovane Newyorkese ossessionata dal personaggio di Mr. Darcy decide di provare un esperienza unica in un resort a tema Jane Austen nel Regno Unito, dove la vita si svolge in una riproduzione fedele di Orgoglio e Pregiudizio, gli abiti, il rito del the e gli attori “corteggiano” le giovani donzelle come veri gentiluomini inglesi. Un film divertente che dipinge perfettamente noi pazze di period dramma in maniera grottesca! Se non avete paura di niente, e vi piacciono i “mondi alternativi” non potete perdervi Orgoglio e Pregiudizio e Zombie, tratto dall’omonimo libro, è una rivisitazione della storia originale in tema horror, e sì, ci sono gli zombie e tanta violenza!

I monarchici:

Se adorate le serie tv come Victoria, The Crown o Versailles questi sono i film per voi: re e regine di varie epoche, storie di amore e di vizi. Sempre in compagnia di corsetti e merletti. L’altra donna del re è un film ormai vecchiotto, in cui troviamo due giovanissime Natalie Portman e Scarlett Johansson che interpretano le sorelle Bolena alla corte di Enrico VII. Film sensuale e intrigante, racconta come è avvenuto lo scisma tra la corona Inglese e la chiesa Cattolica. Un altra monarca famosissima è Marie Antoinette, ritratta nel film ormai cult di Sofia Coppola. La sua nota storia viene trasportata in una pellicola spacciatamente colorata e modernissima, che ha fatto sognare per la sua irriverenza e visione innovativa. Come ultimo suggerimento per questa sezione uno dei film che più mi ha stupito negli ultimi anni: Il discorso del re. Un film strepitoso, che si distingue dalle precedenti per collocazione temporale, si parla di seconda guerra mondiale, e per tematiche. Affronta la difficoltà di Re Giorgio VI ad esprimersi in pubblico e ci presenta una famiglia reale più intima e vera. Con difetti, paure e anche tanta ironia.

I moderni:

Come dicevo prima i period drama vengono spesso ambientati anche nel ‘900. Uno dei miei film preferiti è Espiazione del regista Joe Wright (ve lo avevo detto che tornava!). Un film dalla bellezza mozzafiato e straziante, racconta la storia di destini incrociati e di amanti separati. Ma non con la frivolezza di un romanzo rosa, con la schiacciante violenta realtà della seconda guerra mondiale. Preparate i fazzoletti vi avverto, ma dovete vederlo!
The Danish Girl vi farà versare anch’esso qualche lacrima, raccontandovi la storia della prima donna transessuale che si sottopone all’intervento per il cambio di sesso. La recitazione di Eddie Redmayne è incredibile, con il susseguirsi del film le sue movenze e le sue espressioni lo trasformeranno ai vostri occhi in una vera donna.
Cambiando totalmente genere, anche se la storia ha del dramma nelle sue corde, come non nominare Moulin Rouge! fra questa carrellata di film ambientati nel secolo scorso? Siamo proprio al limite, il passaggio fra 800 e 900, per cui ritroviamo elementi di entrambe le epoche storiche. Ma Moulin Rouge! è modernissimo per tutto il resto: colonna sonora che ricalca i più famosi brani pop e rock contemporanei, una scenografia teatrale innovativa, esplosioni di colori e luci. Una meraviglia per gli occhi e per le orecchie. Sempre dallo stesso regista, che ci ha fatto sognare con il suo stile onirico, abbiamo il recente Il grande Gatsby che questa volta ci fa rivivere gli anni venti, l’epoca delle flapper girls, e ci delizia con una straziante storia d’amore con una buona dose di ironia e di spettacolarità. Una menzione speciale in questa categoria va a Midnight in Paris di Woodie Allen, e racconta la stravagante storia di Gil, scrittore e scenografo americano, che durante una vacanza a Parigi fantasticando sulla storia e i personaggi della Francia degli anni venti, viene catapultato indietro nel tempo, incontrando di persona la “generazione perduta” e i suoi più grandi artisti e scrittori. Una carrellata di nomi noti e importantissimi per la storia moderna delle arti, ci racconta come solo Woodie Allen sa fare, la vita di Parigi in quegli anni di libertà e innovazione culturale.

Se ti è piaciuto leggi anche:

Tre film d’amore non banali
To Walk Invisibile – Docufilm sulle sorelle Brontë

Architetto ed esperta di storia del Westeros.
Ama: i tatuaggi, la musica dei The Cure, giocare il guerriero a D&D e nuotare (male).
Odia: le cose brutte, quando nei film salgono sul letto con le scarpe, i dolci senza il cioccolato e le sopracciglia sottili.