Diario di una riccia

Diario di una riccia è la serie dove ti racconto le (dis)avventure dei miei amati-odiati capelli ricci.

Come le ricce sapranno, è un tipo di capello difficile da gestire perchè richiede tante cure e accorgimenti per averlo bello lucido e idratato e al tempo stesso conservare definizione e volume, ma che dà anche tanta soddisfazione quando finalmente imbocchiamo la routine corretta per i nostri ricci. È proprio in questo percorso che voglio aiutarti, aiutandoti a scegliere prodotti validi e raccontandoti come mi sono trovata io, cercando sempre di dare un giudizio il più possibile obbiettivo.

Cosa serve ai capelli ricci?

Ricordati che i ricci sono capelli che hanno bisogno di (ipersemplificando):

– Tanta idratazione. TANTA. Infatti di solito sono capelli porosi, cioè significa che le squame del capello tendono a stare più aperte del normale e quindi ad essere più permeabili alla variazione di umidità presenti nell’ambiente. Per questo motivo è facile trovarsi coi capelli aridi, perchè l’umidità che sarebbe naturalmente presente nel capello se ne va via grazie alle squame aperte! È anche il motivo per cui i ricci reagiscono così male al clima umido, gonfiandosi e increspandosi. Pensa, la porosità spiega anche perchè ti basta stare 5 minuti in una friggitoria per uscire e avere i capelli che puzzano di fritto per ore ed ore!

– La seconda cosa più importante per il capello riccio è il nutrimento, molto di più che per un capello liscio. Se infatti l’idratazione è così “ballerina” (va e viene in base al tempo atmosferico e all’umidità), è importante qualcosa che fissi l’acqua dentro al capello e sigilli poi le squame impedendole di evaporare. Cos’è? L’olio, che teoricamente sarebbe il sebo naturalmente prodotto dalla tua cute. Ma c’è un ma. Il povero sebo ha difficoltà ad arrivare fino in fondo ai nostri amati capelli, specie se sono lunghi, perchè deve fare tutte quelle giravolte che in un capello liscio non ci sarebbero! Di fatto, deve fare più strada. Così è facile trovarsi con le punte secche… Bisogna rimediare usando prodotti nutrienti (quindi a base di lipidi come oli, burri e così via…) ma che non ungano eccessivamente il capello.

– Infine, troviamo l’annoso problema della definizione vs volume. Se idratare e nutrire risolvono in gran parte i problemi di crespo, rimane ancora da risolvere il problema del volume, che invece potrebbe risultare peggiorato dagli step precedenti. E allora diventa tutta una lotta tra asciugamani, phon, pinze e tecniche strane per cercare di recuperare il volume perduto, soprattutto sulle radici. Come ti asciughi i capelli e come li tieni durante la notte sono passaggi fondamentali per questo punto!

Ecco le puntate della serie Diario di una riccia

1 – Asciugamano in microfibra, phon Parlux 385 e balsamo concentrato Biofficina Toscana
2 – Balsamo volumizzante, Lozione ricci definiti e Lozione ricci morbidi di Biofficina Toscana

 

Giulia

Close