Guida al decluttering

Che cos’é il decluttering?

il termine deriva dalla parola inglese “clutter” ossia ingombro, oggetto che non ha un uso ben definito. Fare decluttering significa quindi eliminare gli oggetti che non utilizziamo più, che ci opprimono, che sono rotti o non più adatti alla nostra vita. Un mucchietto di vecchi scontrini sbiaditi è clutter, gli abiti taglia 38 di quando andavamo al liceo e che ci deprimono ogni volta che li guardiamo sono clutter, il phon guasto che abbiamo giá sostituito con un nuovo modello ma che ancora non abbiamo buttato è clutter… e così discorrendo.

 

Perchè fare addirittura una guida?

Perchè io vengo da una famiglia accumulatrice e mi rendo conto che i meccanismi che ci portano ad accumulare sono tanti e non da sottovalutare, senza contare che la societá in cui viviamo è fortemente improntata a farci acquistare ben più del necessario. Qui voglio venire in aiuto a tutti quelli come me che per natura sono “accumulatori”, a quelli che si affezionano agli oggetti o che hanno paura di offendere chi li regala.

 

Percorsi:

il discorso è lungo e articolato, sto affrontando diverse tematiche e qui sotto suggerisco alcuni percorsi a seconda delle proprie esigenze (di tempo o di personalitá)

 

test

WIP

Close
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com