Chi siamo?

Giulia

Giulia_bio

Laureanda in Giurisprudenza, 24 anni, vive con l’Inquilino, col quale ha una solida relazione basata su amore, pizza e video di gatti. Le piacciono tante cose e spesso non sa scegliere: studiare&scrivere forse sono le cose che le vengono meglio. Scrive da quando è ragazzina: prima fanfiction, poi racconti originali, poi canzoni, poi brevi riflessioni, ora scrive questo blog (e la sua tesi, ovviamente). È femminista, informatissima sugli studi di genere, le piacciono i libri, non le piace il cinema anche se a volte ci va, adora parlare con le persone, ma coltiva i suoi hobby in solitudine: fotografare, viaggiare, scoprire posti insoliti, immergersi in mondi immaginari e cucinare.
La sua giornata tipo è divisa tra le aule delle lezioni universitarie, la palestra e il comodo divano del salotto.

Capelli: tanti, spessi, boccolosi e lunghi quasi fino alla vita. Un incubo annodato e crespo, insomma, ma se vi interessano le (dis)avventure nel tenerli a bada potete seguirle sulla rubrica “…”. In origine erano castano cenere ma li tinge di rosso o mogano da anni, con l’hennè o con le tinte semipermanenti.

Pelle: grassa e con imperfezioni, grazie anche ad un’acne microcistica che non pare intenzionata a lasciarla. La routine viso è rigorosa e indispensabile e prevede molti scrub, esfoliazioni con la spazzola Bellissima e pochi elementi grassi. E tanta cipria. Tanta, tanta cipria.

Forma del corpo: bassina (ma Pamela dice “petite” e mi sembra decisamente più carino), pera.

Forma del viso: a cuore.

 

Pamela

Pamela_bio

E’ un architetto, giovane e donna, quindi della categoria più sfigata. Giovane ormai non troppo perchè i suoi 33 anni li ha già compiuti. Come tutti gli architetti ha un po’ di fisse che rasentano la sindrome ossessiva compulsiva, odia le cose disordinate ma odia di più mettere in ordine. Per aggravare la sua situazione è anche una nerd della peggio specie, gioca di ruolo da una vita, è un’esperta di Game of Thrones di quelle che meglio non parlarci se no non te la scolli più di dosso, fa cosplay e le viene anche abbastanza bene.
Le piacciono i libri noiosi e le serie tv in costume, rigorosamente inglesi. Suona il basso e ha passato gli anni migliori della sua gioventù in saletta con i The Shoes a fare cover dei The Cure, bere martini bianco e ridere come pazzi.
Pamela è una donna dalle forti opinioni, estremamente sicura di quello che è bello e quello che no, non è accettabile. E’ anche abbastanza pratica ma troppo pigra per seguire i suoi stessi consigli.  Durante la settimana lavora sia in ufficio che in cantiere, si muove rigorosamente in scooter e nuota regolarmente in piscina.

Capelli: castano scuro naturale, sono leggermente mossi ma spessi e morbidi. Tendono a gonfiarsi stile Joey Tempest degli Europe se non asciugati con cura.

Pelle: fortunata, mai avuto un brufolo o imperfezioni. Ha la tendenza avere punti neri se  trattata con un crema troppo ricca o fondotinta liquidi.

Forma del corpo: bassa, ma lei si sente alta dentro. Mela a 8, scoperto dopo lunghe discussioni.

Forma del viso: mi dicono mix tra ovale e tondo

 

Sara

Sara_bio

32 anni e una vita incasinata.
Ha un negozio di scarpe. E odia le scarpe. Però ci prova, perché comunque le piace fare bene quello che fa. Ha poco tempo e mille hobby e passioni. E’ il tipo di persona che si potrebbe definire “Divergente”, che suona mille volte meglio di “inconcludente” o “dispersivo” ed è sexy quasi quanto “Eclettico”. La sua natura di entusiasta l’ha portata quindi alla ricerca dell’organizzazione perfetta non perché sia una fissata, ma per sopravvivenza. Le piace essere questo ma ANCHE quello. Da lì la necessità di perdere poco tempo in cavolate quali pulizie/riordino/bla bla. Aspira a trovare una dimensione zen in cui la casa si (quasi) autogestisce e lei riuscirà a dedicare tutte le sue energie nei progetti che ama. Magari a farli diventare un lavoro. Ama scrivere, leggere, disegnare, fotografare, fare cosplay, creare con le mani, progettare e organizzare le cose. Ah sì, anche fare liste. Pratica Aikido due volte a settimana da sei anni e si sta avvicinando alla cintura nera. Le piacciono i videogiochi con delle belle storie, i romanzi che finiscono bene e collezionare libri che primaopoiloleggogiuro. E poi li legge. È solo che ogni tanto deve anche dormire, poraccia. Ha una gatta che ha ereditato da lei un brutto carattere e l’ansia quando c’è troppa gente e un bonsai che richiede più attenzioni di un carlino da passeggio.
Capelli: in origine castano chiaro, ma bianchi precoci e trattati con hennè senza picramato da anni, quindi molto scuriti e con riflessi rossi piuttosto intensi al sole. Un po’ crespi e spessi, leggermente mossi e un po’ disordinati. Tendenti alle doppie punte con facilità.

Pelle: secca e con cuperose, sensibile, irritabile e incazzosa. Basta saltare la pulizia di una sera che subito si vendica con arrossamenti, brufoletti e varie amenità di repertorio. Impossibile saltare gli step idratazione e nutrimento pena l’effetto “mi si è appena crepata la faccia”.
Best: creme bio molto ricche e olii naturali
Worst: creme con paraffine e siliconi che dopo un breve effetto rimpolpante seccano la pelle ancora di più

Forma del corpo: mela a 8

Forma del viso: diamante