Cosa intendiamo noi per trucco non trucco

Dopo i preziosi suggerimenti per comporre la trousse perfetta di Sara vi propongo una serie di consigli per realizzare il famoso no make-up make-up, di cui tanto si parla: realizzare un trucco che simuli un viso struccato ma in salute e splendente. Io non sono molto d’accordo con l’approccio che viene usato dalla maggior parte delle beauty blogger, in quanto mi infastidisce molto l’idea che per realizzare un no make-up sia necessario utilizzare tantissimi prodotti e impegnare il tempo che ci mettereste per fare uno smokye eyes. Vorrei proporvi una versione più “naturale” di questo concetto, i miei suggerimenti sono diretti anche a chi ha poco tempo e vuole valorizzarsi con un trucco naturale e veloce.

La base

Partiamo da un principio: sono un’attivista anti-fondotinta. Ho smesso di utilizzarlo da 6 mesi a questa parte e mai tornerei indietro. E con fondotinta intendo tutte le basi viso: BB cream, fondotinta bio, fondotinta siliconici, fondotinta minerali. Tutti aboliti per me. Il fondotinta è un circolo vizioso. Più lo usate e più vi fa venire imperfezioni, sia quello siliconico che quello ecobio, intasa i pori, il pennello/le mani/la spugnetta non sono mai perfettamente pulite e quindi brufoletti come se non ci fosse un domani. Da non sottovalutare anche il fattore psicologico: più vi vedete con il fondotinta più non riuscirete a vedervi senza, quella che è la normale grana della pelle a voi sembra un difetto se siete abituate ad essere “piallate” dal fondotinta stile filtri di photoshop.

Quindi per un trucco non trucco valutate con oggettività la vostra pelle: avete problematiche “serie” tipo imperfezioni, rossori, cuperose? Non vi sentite bene a presentarvi in pubblico senza trucco viso? Optate per una base leggera che sia adatta a risolvere il problema mirato.

 Per schiarire le occhiaie io mi trovo bene con questo correttore ecobio Couleur Caramel e la mia cipria preferita è la Hollywood di Neve Cosmetics. Credits www.mondevert.it e www.nevecosmetics.it

Per schiarire le occhiaie io mi trovo bene con questo correttore ecobio Couleur Caramel e la mia cipria preferita è la Hollywood di Neve Cosmetics. Credits www.mondevert.it e www.nevecosmetics.it

Avete un po’ di imperfezioni generali? Provate a fare una pulizia mirata (QUI trovate la beauty routine di Giulia che potrebbe darvi qualche spunto) e a non utilizzare il fondotinta per un po’, probabilmente la situazione migliorerà e vi sentirete più a vostro agio struccate. Occhio! State attente all’alimentazione, alcuni alimenti (per me l’adorato cioccolato) fanno venire brufoletti&co. Dovrete avere un po’ di pazienza però, per liberare i pori dal fondotinta ci vuole costanza e tempo, ma volete mettere la libertà di non doversi impiastricciare la faccia ogni mattina?
Ultima cosa e poi smetto di farvi la filippica anti fondotinta: avete notato che per entrambi i tipi di pelle il fondotinta fa difetti? Sono cosciente che esistono fondi più adatti a pelli grasse e altri a quelle secche, ma capita spessissimo di vedere ragazze con il fondo e comunque il naso lucido o ragazze con il fondo e comunque la pelle screpolata. Allora che senso ha? Avete il naso lucido? Datevi una passata di cipria solo nella zona critica! Avete la pelle secca? Usate una buona crema!

Trucco occhi

Per un make-up no make up a mio parere a molte ragazze basta il mitico combo piegaciglia e mascara. Ma i fattori discriminanti sono abbastanza ampi. Prima cosa quanto la genetica ci ha fornito di peli in faccia: ciglia lunghe e folte in coppia a delle belle sopracciglia importanti definiscono lo sguardo. Una bella palpebra dal colore compatto aiuta, sopratutto se non si hanno discromie evidenti. Se poi la palpebra non è cadente il risultato è quello di un occhio più luminoso e riposato. Individuate quali sono le pecche del vostro occhio, e provate anche in questo caso a risolvere il problema mirato.
Ragionando a livelli, se siete molto fortunate basterà come detto prima piegaciglia e mascara. Ripeto piegaciglia perchè cambia radicalmente l’effetto del mascara ma senza impegno, è uno step velocissimo da eseguire e fa veramente la differenza più che mille sfumature di ombretto.

La mia combo preferita: il mascara Urban Decay Perversion e il piegaciclia Shu Uemura. Credits www.urbandecay.com e demandware.edgesuite.net

La mia combo preferita: il mascara Urban Decay Perversion e il piegaciclia Shu Uemura. Credits www.urbandecay.com e demandware.edgesuite.net


Per le meno fortunate con la palpebra un po’ più problematica (come la mia oleosa e un po’ cadente) potreste azzardare un ombretto color carne all’interno dell’occhio e uno taupe marroncino nella piega. Trovo che i matitoni siliconici color carne aiutino sia in caso di discromia della palpebra che per la durata dell’ombretto. Un altro tip nel caso non abbiate molti prodotti è utilizzare la terra e l’illuminante come ombretto chiaro e scuro, assicuro un effetto molto naturale!
Per le ragazze ancora più sfortunelle, nel caso aveste un occhio molto poco definito con ciglia rade e chiare molti consigliano il tightlining (una tecnica che consiste nel truccare la rima interna molto vicina alle ciglia per un effetto naturale) oppure semplicemente “sporcare” apposta la rima interna della palpebra superiore con il mascara quando lo applicate, più duraturo e naturale della matita nera. Se proprio volete impegnarvi al massimo aggiungete un punto luce nella zona del dotto lacrimale e una passata di matita color burro nella rima interna per illuminare lo sguardo.

Labbra

Personalmente amo i rossetti pigmentati dai colori decisi, ma naturalmente non sono adatti per un trucco non trucco. Ammetto di non capire proprio i rossetti nude, sempre per questione di praticità. Il rossetto è la parte del makeup più scomoda da indossare, secca le labbra se matt, se in gloss diventerà un magnete per i vostri capelli al vento, a volte è appiccicoso, bisogna stare attente a non sbavarlo mangiando… una noia insomma! Quindi perchè sopportare le pene del rossetto se poi non si vede? Sfortunatamente i miei geni mi hanno dotato, sì di labbra carnose, ma dal contrasto bassissimo ossia molto chiare. Per questo adoro i rossetti dai colori decisi! (E si…non sono pazza che in un post sul trucco non trucco metto l’immagine di un rossetto rosso fuoco, leggete oltre…)

Il mio burrocacao mai più senza Badger tea tree and lemon balm e uno dei rossetti della collezione limitata Neo Noir di cui vi avevo parlato qui per il doppio uso giorno/sera. Credits: www.badgerbalm.com e www.beautydea.it

Il mio burrocacao mai più senza Badger tea tree and lemon balm e uno dei rossetti della collezione limitata Neo Noir di cui vi avevo parlato qui per il doppio uso giorno/sera. Credits: www.badgerbalm.com e www.beautydea.it


Quindi… se vi piacciono i rossetti nude e volete sopportare ben venga, il colore giusto aiuta sicuramente, ma se la pensate come me potreste risolvere in questa maniera: una passata di burro cacao e un po’ di rossetto del tono che più vi si addice, anche acceso, ma sfumato con i polpastrelli in questa maniera: prendete lo stick e passateci sopra il dito e poi con lo stesso sfumate poco prodotto sulle labbra. Si fonderà con la texture piacevole del burrocacao e vi darà un colorito più sano, sopratutto se come me le avete labbra molto chiare. Se avete un buon contrasto usate solo il burrocacao.
Un idea per reciclare il trucco naturale a fine giornata, magari per un aperitivo dopo l’ufficio, è proprio quello di aggiungere agli occhi nude un bel rossetto carico. Tamponatelo anche sulle guance per vivacizzare il blush ,con pochissimo sforzo sarete super glamour.

Guance

Un bel blush può salvarti la giornata. Quando hai il colorito degli zombie di The Walking Dead e non prendi il sole da sei mesi. Se volete essere più naturali possibile utilizzate solo  blush in polvere e matt senza brilluccichini. Rigoroso l’uso del pennello per sfumarlo bene. Per i periodi di grigiume assoluto io uso anche la terra. Poca, ben sfumata e leggera mi raccomando. Non lanciatevi in conturing alla Kim Kardashan se volete un look acqua e sapone per cortesia, quindi aboliti tutti quegli stick duo conturing che a parer mio vanno bene solo per i servizi fotografici.

Sopracciglia

Cosa c’è di più artefatto delle sopracciglia super disegnate? Se vogliamo un look naturale non è obbligatorio truccarle, anche se sembra diventata una regola in questo periodo… Anche per questo valutate oggettivamente cosa vi ha fornito madre natura, se avete poche sopracciglia e chiare, per voi un aiutino dal make-up è d’obbligo, sopratutto per avere uno sguardo definito non esagerando con il trucco occhi. Mi raccomando però non esagerate… date una riempitina e cercate di essere più naturali possibili, seguite quello che è il tono naturale dei vostri capelli e sopracciglia e non create punti angolosi e definiti. Per le ragazze sopracciglione che vogliono dare una sistematina al cespuglio consiglio al massimo un mascara per sopraciglia,(o del gel per capelli) per evitare che a fine giornata siano tutte scompigliate.

Io uso questo economicissimo mascara per sopracciglia della Essence che non delude, la matita Manga Brows di Neve Cosmetics mi piace per la sua resa naturale. Credits: blog.pianetadonna.it e www.nevecosmetics.it

Io uso questo economicissimo mascara per sopracciglia della Essence che non delude, la matita Manga Brows di Neve Cosmetics mi piace per la sua resa naturale. Credits: blog.pianetadonna.it e www.nevecosmetics.it

Un ultima riflessione, in questo post abbiamo visto come valorizzare tutte le zone del viso, ma seguendo il concetto per cui con questo tipo di make-up cerchiamo di valorizzare la nostra bellezza naturale, nulla vi vieta di truccare solo le vostre zone “problematiche”. Mettiamo per esempio che abbiate delle belle ciglia lunghe e folte e quindi un occhio definito, potete saltare la parte occhi e magari dedicarvi a correggere il colorito spento. Stessa cosa se avete la pelle di porcellana ma le ciglia sfigatelle e bionde allora vi concentrerete sul trucco occhi. Guardatevi allo specchio e cercate di capire di cosa veramente avete bisogno per far risplendere il vostro viso, sperimentate e sopratutto imparate ad amarvi struccate, come siete veramente.

come to the non-fondotinta side we have cookies…

Se ti è piaciuto leggi anche:

Come fare un beauty makeup base
L’illuminazione dello smalto rosso perfetto