L’inverno è decisamente arrivato, cari westerosiani. Le previsioni metereologiche di casa Stark si sono rivelate infallibili in particolare qui a Genova, dove da qualche giorno vento e freddo ti ghiacciano appena esci di casa e fanno diminuire la tua voglia di uscire ai minimi storici (davvero non posso lavorare dal divano di casa mia avvolta in dieci coperte?). Ma noi di S&P non ci perdiamo d’animo e vi consigliamo i prodotti TOP che abbiamo sperimentato questo mese per resistere alla glaciazione imminente!

Giulia: solette in lana e canottiera, nonna aspettami che arrivo

Io vado sul vestiario e vi svelo i due trucchetti che mi stanno facendo sopravvivere senza patire troppo il freddo, vi avviso che però non sono molto estetici! Il primo sono le solette in pura lana, che oltre a dare quel tocco Heidi che non guasta mai sono davvero davvero calde perchè isolano i vostri piedi dal freddo che sale dal terreno e allo stesso tempo li scaldano, in più sono anche morbidose quindi fanno effetto cuscinetto. Mai più senza, come dicono le fashion blogger quelle vere.

Per il secondo trucchetto devo ringraziare Anna Venere che su Instagram Stories qualche tempo fa (e successivamente con questo post) ha sdoganato la canottiera – che ammetto io non usavo dai tempi della prima media e che speravo di non vedere mai più. Invece lei ha consigliato quelle di Intimissimi, ce ne sono di vari materiali, microfibra, lana e seta, modal e così via e sono davvero carine, niente effetto vecchia nonna per capirci. E sì, tengono calde e soprattutto mi permettono di uscire senza sembrare uno yeti con venti strati di maglione. Super approvate!

Pamela: la borsa dell’acqua calda elettrica

Io sono la scooterista del gruppo, lo utilizzo tutto l’anno e quindi la cannottiera che Giulia ha recentemente rispolverato la indosso 11 mesi all’anno (ad agosto forse ci rinuncio…). Partendo dal presupposto che sono adulta e vaccinata ma non ho ancora imparato a vestirmi, ho deciso di consigliarvi la borsa dell’acqua calda elettrica: mi ha salvato la vita in moltissime occasioni in cui sono uscita, specialmente alla sera, di inverno con lo scooter e al mio ritorno a casa non è bastata una doccia calda per farmi riprendere una temperatura corporea da essere umano vivo.

io dopo che uso lo scooter d’inverno!

Mi capita spessissimo d’inverno di non riuscire a scaldarmi la notte, sopratutto se ho preso freddo, anche indossando strati e strati di pile, per cui ho provato una di queste borse dell’acqua calda elettriche. Come funzionano? Il mio, un modello basico preso penso da Lidl (ma non ricordo), ha la dimensione di un foglio A4 e del liquido al suo interno. All’esterno è rivestito con del pile e ha una presa per attaccarlo alla corrente con un cavo, che terminato il riscaldamento si può staccare. La praticità sta nel fatto che a scaldare impiega pochissimo tempo, massimo 5 minuti,  diventa bollentissimo e mantiene il calore per veramente tanto tanto tempo. Io lo infilo sotto le coperte la sera e me lo dimentico lì, in quanto anche se elettrico non è pericoloso perchè è staccato dalla corrente, e a volte al mattino è ancora tiepido! Oltre a scaldarvi durante l’inverno questa borsa è perfetta per i dolori: mal di schiena, cervicale e dolori mestruali. Mi è capitato spessissimo di utilizzarla sulla pancia per alleviare i crampi da ciclo, e funziona egregiamente senza prendere medicine. Sto cercando in questi giorni un modello più nuovo per sostituire il mio vecchio che da problemi a caricare e penso che opterò per questo modello che ho trovato su amazon, super carino a forma di cuore!

 

Sara: i materiali fanno la differenza

Io lavoro in un posto senza riscaldamento, quindi, anche se non vado in scooter come Pamela, anche per me la canottiera è un must, diciamo otto mesi l’anno. Io opto sempre per canottiere in versione un po’ sexy oppure per normali canotte colorate molto simili a quelle che indosso in estate senza niente sopra. L’effetto nonna è scongiurato! Comunque il mio segreto sono i materiali! Rimanendo molto ferma è importante che i materiali che indosso siano in grado di mantenere la temperatura, quindi scelgo solo maglioni in vera lana in inverno (sono un investimento, ma se dovete stare otto ore al giorno fermi in un posto non riscaldato fanno la differenza tra l’ipotermia e la salute…) o ancora meglio con una piccola percentuale di cachemire. Aboliti del tutto cotone e acrilico, relegati ad un uso autunnale e comunque non sotto i 14 gradi, perchè non tengono per niente caldo. Idem per calze e pantaloni. Scelgo caldissimi calzettoni di lana o misto lana e, se fa molto freddo, le calze a compressione graduata sotto ai pantaloni (ormai ce ne sono anche di modelli carini, se la vostra circolazione non è fantastica ma dovete stare in piedi o sedute tutto il giorno, non avete scuse!) e i jeans vengono sostituiti da modelli in morbido velluto o fustagno, mentre per i leggings seleziono un paio di modelli con il pile dentro. Per le scarpe per me è fondamentale il Goretex . Genova è la città del nord in assoluto più piovosa (una specie di Forks italiana…) e tenere i piedi asciutti è la prima regola per averli caldi tutto il giorno. Il goretex è impermeabile E traspirante, quindi anche l’umidiccio da sudore viene evitato e salvo diluvi universali, i piedi rimangono belli asciutti. Il mio tip per spendere poco? Cerco le scarpe e gli stivali della linea ragazzi della Primigi (i numeri arrivano fino al 40) e li pago 10-20 euro in meno di quanto pagherei gli stessi materiali nelle versioni adulte.

 

*** Questo post contiene dei link affiliati ad Amazon. Se compri passando attraverso questi link, noi riceviamo una piiiiccola percentuale che serve a sostenere le spese di questo blog, e tu non spendi di più. Le nostri opinioni sono del tutto disinteressate, perchè per noi non cambia nulla consigliarti un prodotto invece che un altro. Se vuoi saperne di più, leggi qui (https://www.skincarepsicofarmaci.it/su-di-noi/affiliazioni-amazon/)! ***

Se ti è piaciuto questo articolo, leggi anche:
Wishlist per i regali di Natale, consigli e idee
La guida dell’architetto: come gli elettrodomestici per la cucina