Sense8

Se ci seguite su Facebook o su Instagram, dovreste aver capito che sense8 ci è piaciuto molto! Storia e Wolfgang a parte (❤️), secondo me come struttura è perfetto per fare da ambientazione per qualche sessione di un gioco di ruolo: se ci pensate bene, c’è tutto: i cattivi, poteri particolari e i buoni che formano un gruppo in cui il pool di conoscenze di ciascuno viene messo a disposizione di tutti! Essendoci molte cerchie, è facile sviluppare una trama parallela a quella della serie o totalmente indipendente. Tra l’altro, complice la trama del telefilm, anche ambientarlo in Italia non sarebbe così assurdo, ma si può spaziare da qualsiasi parte del mondo, giocando molte ambientazioni differenti!
Voto: 9

 

The travellers

Questo lo sto ancora guardando, quindi non so se mi piacerà come Sense8 (penso già di no, mi sembra fatto meno bene…) ma la base è ottima: piccoli gruppi di viaggiatori nel tempo che si teletrasportano nei corpi di persone che sarebbero morte, per cambiare il futuro del pianeta. Ciascuno con una sua abilità: stratega, storico… Insomma una specie di D&D nel presente per cambiare il futuro! Anche qui si sa che ci sono diverse cellule, quindi la campagna può svolgersi nella più totale autonomia rispetto alla trama seguita dai personaggi del telefilm. Intrigante il fatto di poter giocare dei “difetti” del personaggio dovuti a informazioni errate sulla loro vita così come è stata trasmessa ai posteri.
Voto: 8

 

Stranger Things

Stiamo aspettando tutti con ansia la terza stagione, quindi perchè non ingannare l’attesa giocando nel villaggio di Hawkins, vivendo le avventure legate a creature fuggite da sottosopra, nelle atmosfere nostalgiche degli anni 80? Anche qui, con un po’ di lavoro, si può vivere nell’ambientazione avventure parallele ai protagonisti della serie, magari incrociandoli nei corridoi della scuola, alla sala giochi o in qualsiasi altro punto della cittadina. Si possono sfruttare gli spunti della trama originale per fare qualche capatina nel sottosopra, senza tuttavia alterare la trama che si dipana nel telefilm, e quando finalmente uscirà la terza stagione, ci sentiremo tutti più coinvolti!
Voto:8+

 

Con che sistema giocare?

Con un po’ di flessibilità, sono molti i sistemi che si possono adottare per vivere una campagna ispirata ai telefilm, anche se io ve ne consiglio (se riuscite a trovarlo… su Amazon lo danno esaurito!) uno su tutti: Avventure in prima serata: studiato apposta per giocare alle serie TV, i personaggi sono semplici e veloci da costruire e il gioco assomiglia più ad un racconto collettivo, che ad una storia pilotata dal master per far impazzire i giocatori. Altro metodo interessante, è quello di sfruttare le schede dei vari Mage o Vampiri, perfette per giocare personaggi “molto umani” e aggiungere i poteri trattandole come discipline, ma per il resto si possono applicare le regole normali.

Ovviamente, se non li avete ancora visti, ve li consiglio spassionatamente!

E voi? Vi è mai passarta per la mente la voglia di “vivere” l’ambientazione di un telefilm, senza limitarvi a subirla? Di muoversi in quel mondo, compiere scelte e (perchè no?) cambiare le cose?

 

Se ti è piaciuto leggi anche:
Giochi in scatola per le feste!
Il cibo e D&D

Scrittrice famosa (per ora solo nella sua testa…)
Ama: scrivere, salire a piedi nudi sul tatami, i vecchi videogiochi, il cioccolato e quando il d20 rotola finalmente sul venti.
Odia: il suo lavoro, le giornate con meno di nove ore di sonno, sentirsi ripetere le cose due volte e pesarsi.